Stefano Bory

Cofondatore e membro del comitato direttivo

stefano_bory

Ricercatore in sociologia dei processi culturali e comunicativi. Tempo, emozioni, narrazione biografica e narrazione cinematografica costituiscono tre aspetti fondamentali nel suo modo di fare ricerca.
Da studente, dopo aver letto “Finzioni” di J.L. Borges, si rese conto della passione che aveva per la dimensione immaginaria della realtà. Da ricercatore, dopo aver letto “L’istituzione immaginaria della società” di C. Castoriadis, ha capito che non possiamo fare a meno dell’immaginario in nessun campo dell’esperienza.
Associato all’EHESS di Parigi, dove partecipa ad un gruppo di ricerca sugli usi pubblici del passato e tiene un seminario sulla comunicazione come forma dell’esperienza sociale, ha recentemente pubblicato:

  • 2011, Il magma commosso. Sociologia delle emozioni e immaginario sociale, Ipermediumlibri, Napoli
  • 2008, Il tempo sommerso. Strategie identitarie nei giovani adulti del Mezzogiorno, Liguori, Napoli